Home Racconti e dialoghi L'Amore perfetto

Solitudine e amore

Solitudine e amore sono reciprocamente dipendenti. Nell'amore la solitudine diventa libertà e dalla solitudine l'amore trae vigore e profondità.

Solitudine e felicità

La felicità nasce dalla solitudine come un fiore dalla terra. Le relazioni con gli altri sono la pioggia che nutre la terra. Cercare la felicità evitando la solitudine è come innaffiare la nuda roccia sperando che vi nascano i fiori.


L'Amore perfetto PDF Stampa E-mail
Scritto da Davjdek   

Ogni amore non corrisposto è una palestra della psiche. Il desiderio insoddisfatto di ricevere amore genera un dolore che funziona come un potente telescopio, in grado di aiutarti a osservare il tuo universo interiore nei suoi dettagli invisibili ad occhio nudo.

Imparare a vivere un amore non corrisposto senza fuggire è un apprendimento duro, spesso penoso, ma essenziale per la crescita psicologica. Impariamo tutti, fin da bambini, a reprimere il nostro amore per chi non ci desidera. Quando piangevi nella culla, e la mamma non accorreva a prenderti in braccio, inizialmente provavi un dolore acutissimo, dirompente. Ripetendo quest'esperienza, hai imparato a reprimere quel dolore, a generare emozioni contrapposte che potessero zittirlo, come una nota in controfase che annulla le vibrazioni prodotte dalla nota principale. Nasceva così la tua nevrosi.
La mamma non accorre al mio capezzale? Vuol dire che non merito il suo amore. Non mi accudisce? Farò a meno delle sue cure. Non mi abbraccia? E' una madre snaturata e indegna. Non mi sento amato da lei? D'ora in poi disprezzerò l'amore e il bisogno di sentirmi amato. Queste voci accusatorie ed autoaccusatorie, gelosie, invidie, risentimenti sono gli abitanti del mondo della nevrosi, che tornano a farti visita ogni volta che la tua richiesta di affetto, di attenzione partecipe ed empatica, rimane delusa. La loro funzione è chiara: indurti a scegliere la strada più breve e più comoda, quella della negazione della tua emozione primaria. Se lei non mi ama, non è degna del mio amore, dunque le volto le spalle e non ci penso più.
Ma se hai il coraggio di guardarti dentro con onestà, scoprirai che c'è un'altra strada, stretta e scomoda, l'unica che ti conduce verso l'alto, verso quegli orizzonti sconfinati che potrai ammirare solo se avrai la forza di raggiungere la cima. E' la strada dell'accettazione. Riconoscere e accogliere il tuo bisogno d'amore, riconoscere e accogliere il dolore che nasce dalla sua mancata soddisfazione, riconoscere e accogliere perfino le invidie e i risentimenti che ogni tanto affiorano alla tua coscienza, imparando ad ammettere che essi nascono dalla tua nevrosi e non da colpe o demeriti della persona di cui sei innamorato. Basta questo, per riuscire a trasformare ogni invidia, ogni risentimento, in serena accettazione di te stesso. Anziché evitare il suo sguardo continuerai a cercarlo, con gentilezza e rispetto, scoprirai che il dolore che provi quando la ammiri si accompagna sempre a una tenerezza meravigliosa, che vale infinitamente più di quel dolore e che avresti perduto per sempre se avessi voltato le spalle al tuo sentimento. E la prossima volta che lei ti regalerà un abbraccio, saprai che in quel momento lei ti sta dando esattamente ciò che tu le chiedevi: il suo affetto puro, luminoso e invincibile come il suo sorriso, capace di risvegliare l'Amore che è racchiuso nel nucleo più profondo della tua coscienza. Non importa se lei non sarà mai la tua compagna: quell'abbraccio e quel sorriso basteranno a farti sentire che ciò che per una vita hai cercato all'esterno era già dentro di te, fin dalla tua nascita, ed è pronto, adesso che tu lo sai riconoscere, ad incarnarsi in un nuovo sorriso di ragazza, che tanto più potrà corrisponderti quanto più incontrerà nel tuo sorriso, nel tuo sguardo, nei tuoi abbracci, un riflesso dell'Amore perfetto che è in te.

 

Commenti 

 
0 #4 Manuél 2013-07-21 02:19
Che gran belle parole, soprattutto nel finale!!! Mi hanno fatto tornare il sorriso, visto che sto vivendo un amore non corrisposto con la mia ex, anche se ora ci si vede in amicizia. (sarò scemo e un gg farà MALE, ma non riesco a vivere senza almeno la sua amicizia)
Citazione
 
 
+1 #3 elena 2012-09-30 18:14
dopo aver letto moltissimi articoli su questo tema, questo Vostro e' stato senz'altro il piu' illuminante, ....complimenti anche da parte mia :-)
Citazione
 
 
+2 #2 Manima 2011-11-28 21:24
complimenti, non saprei aggiungere altro.
Citazione
 
 
+1 #1 alero 2010-10-13 18:36
triste.......ma mi piace
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna